Healthcare: 12 aziende quotate all’Egm, 4% capitalizzazione totale

Condividi su:

Sono 12 le società attive nel settore healthcare quotate sull’Egm, con una capitalizzazione complessiva di 522 milioni di euro e un giro d’affari che nel 2021 è stato pari a 330 mln (+10% a/a).

È quanto emerge dall’analisi sul settore healthcare realizzata dall’Osservatorio Euronext Growth Milan, il centro di analisi e ricerca finanziaria curato dall’Ufficio Studi interno di IR Top Consulting.

Le società attive nel settore healthcare sono dunque il 6,6% delle 182 complessivamente quotate sull’Egm e la loro capitalizzazione è il 4% del totale. Si tratta, nel dettaglio, di Arterra Bioscience, Friulchem, Health Italia, Igeamed, International Care Company, Kolinpharma, Labomar, Laboratorio Farmaceutico Erfo, Medica, Shedir Pharma Group, Svas Biosana, Ulisse Biomed.

La capitalizzazione media attuale, si legge in una nota, è di 43,54 mln euro, rispetto a una capitalizzazione media in Ipo di 42,4 mln. In Ipo tali società hanno raccolto in media 9,6 mln, con
un flottante del 23,4%.

Quanto ai risultati del 2021 il giro d’affari complessivo è stato di 330 mln, +9,8% rispetto ai 299,9 mln del 2020. Queste società impiegano complessivamente 1.796 dipendenti, in crescita del 5,9% rispetto ai 1.696 del 2020. La dimensione media della società operante nel settore healthcare presenta: ricavi pari a 27,5 mln (+10% rispetto al 2020), un Ebitda margin pari al 18,2% (Ebitda margin del 22% nel 2020), un risultato netto di 2 mln (-7,4% rispetto al 2020) e una posizione finanziaria netta pari a 2,6 mln (4,3 mln nel 2020).

Inoltre, nel 2021, tre società hanno distribuito dividendi per un ammontare complessivo di 3,7 mln (Arterra Bioscience 0,3 mln, Labomar 1,9 mln e Shedir Pharma Group 1,5 mln). Otto società sono iscritte nel registro delle Pmi innovative (Arterra Bioscience, Friulchem, Health Italia, Igeamed, International Care Company, Kolinpharma, Laboratorio Farmaceutico Erfo, Ulisse Biomed) e tre sono
società Benefit (Kolinpharma, Labomar e Laboratorio Farmaceutico Erfo).

“Con una capitalizzazione di 522 milioni di euro, un giro d’affari complessivo di 330 milioni e 1.800 dipendenti, l’healthcare su Euronext Growth Milan si dimostra un settore di rilievo a livello industriale e tecnologico, caratterizzato da una prevalenza di Pmi innovative vocate all’internazionalizzazione e all’M&A. Secondo le analisi dell’Osservatorio Egm”, spiega Anna Lambiase, ceo di IR Top Consulting, “per gli investitori rappresenta un’opportunità di investimento puntando su società dinamiche, con tassi di crescita molto promettenti, non solo in termini di ricavi, che mediamente hanno segnato performance del 10% nel 2021, ma anche occupazionali con un incremento del 6,5%. Le aziende del comparto analizzato hanno una marginalità particolarmente elevata, con la prima per Ebitda margin, Erfo, società quotata a giugno 2022, che fa registrare un valore del 43,3%. Le interessanti prospettive di sviluppo offerte dal mercato dei capitali stanno portando molte Pmi del comparto health a valutare la Borsa come importante alternativa di crescita”.

Fonte: Health Online

Altri articoli dal blog

Per contattare compila il form